Home L'Azienda La Storia I Vini Contatti
Home L'Azienda La Storia I Vini Contatti
schede tecniche dei vini PDF
Azienda Agricola Ricci ©2015   Loc.La Marta Via Talamonese Est 42 Fonteblanda Orbetello (Gr) tel.fax +39.0564.886363  p.iva 01090180538 info@viniricci.com   riccistefanoeandrea.ssa@gmail.com  
La raccolta a mano e a macchina La vendemmia è il termine specifico per indicare la raccolta delle uve indirizzate alla vinificazione. La raccolta dei grappoli può avvenire in due modi: manuale e meccanica. La vendemmia manuale è la più delicata ed è quella che si adotta per i vini di elevata qualità, perché i grappoli vengono scelti e selezionati singolarmente. Le uve migliori vengono tagliate con le forbici e riposte in cassette di  plastica, massimo di 20kg, che vengono sistemate sul trattore e subito trasportate in cantina. Questa operazione è molto delicata e si deve fare attenzione a non schiacciare gli acini durante il trasporto; infatti, con l'eccessivo caldo, questo potrebbe favorire l'azione di lieviti selvaggi e lo sviluppo di ossidazioni, portando ad un impoverimento del mosto. La vendemmia meccanica è sicuramente meno romantica di quella manuale, ma è anche meno costosa, più veloce, comoda e indispensabile in vigne di molti ettari che hanno una produzione elevata di uva. Le prime vendemmiatrici nacquero tra il 1950 e il 1960. La raccolta dell'uva avviene con scuotimento orizzontale. La vendemmiatrice dell’ azienda Ricci è a scuotimento orizzontale, automotrice con motore proprio, opera con velocità di avanzamento molto più elevate, dotata di sistema di auto-livellamento idraulico per permettere la giusta operazione dei sistemi di lavoro ed è costituita da quattro elementi distintivi: - Gruppo di raccolta - Gruppo di intercettazione - Dispositivo di trasporto - Sistema di pulizia. E’ una macchine che accavalla il filare, all'interno della macchina è presente su entrambi i lati degli scuotitori in nylon: sottoposti ad un'oscillazione sincronizzata viene trasferita al filare, insieme al filare viene messa in oscillazione anche l'uva. Principio di funzionamento: Il distacco degli acini dal rachide, che rimane sulla pianta, è dovuto all'accelerazione che i battitori imprimono e non al contatto diretto. Sono evidenti le ripercussioni positive sulla qualità dell'uva raccolta, in quanto limita: - l'ammostamento e le ossidazioni che ne derivano; - la percentuale di uve immature, che presentano una forza al distacco superiore di quelle mature, e che quindi rimangono sulla pianta se la taratura della macchina è corretta per la varietà su cui si opera. La vendemmiatrice a scuotimento orizzontale è particolarmente efficienti su forme di allevamento a parete verticale come il Guyot o il cordone speronato.